Ripartizione spese condominiali in parti uguali

La ripartizione delle spese condominiali possono essere suddivise in parti uguali, purché la maggioranza dei partecipanti dell’assemblea siamo d’accordo.

Cassazione ha dichiarato con la sentenza 22824/2013, sezione VI, in applicazione degli articoli 1123 del c. c. e 68 delle Disposizioni di attuazione c.c., specificando però che occorre il consenso di tutti i condomini, trattandosi, nel caso di specie, di modifica del regolamento condominiale contrattuale.
La modifica della ripartizione delle spese è, di notevole importanza in quanto si passa dal criterio millesimale a quello “in parti uguali”. L’articolo 1123 c.c., parla di quote proporzionali sulla proprietà, e l’accordo unanime di tutti i condomini può quindi trovare accoglimento della ripartizione in parti uguali.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + undici =

© Associazione Nazionale Amministratori Immobili | P.IVA / C.F. ***********